Vai al contenuto

Il complotto-suicidio dei consiglieri curnensi: suo significato

20 marzo 2012

All’indomani del complotto-suicidio dei càllidi (o presunti càllidi) consiglieri curnensi leggo sull’Eco di Bergamo oggi in edicola (20 marzo, p. 35), una dichiarazione dell’ex assessore Angelo Fassi, valoroso resistente appartenente al gruppo consiliare d’origine della Lega nord, che a mio parere centra l’essenza del problema. Estrapolo dunque dall’Eco di Bergamo:

«[L’inedita alleanza formata dai dimissionari] è la dimostrazione di quanto forte e temuta sia la candidatura di Angelo Gandolfi. Infatti, quale altro significato potrebbe avere la sceneggiata odierna, con i relativi rischi politici che ne derivano, se non quello di un tentativo di bloccare l’erosione dei consensi che li affligge? [I congiurati hanno agito nella consapevolezza che responsabile di tale erosione] è un candidato sindaco pragmatico ed efficace, ma soprattutto onesto, quale di fatto è Angelo Gandolfi.

Annunci

From → Complotti

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: